Importa CSS con SASS

Le Magie dell’Importazione con SASS

Importare dei file con i CSS è sempre stato un problema, la soluzione sembra semplice ma allo stesso tempo si rischia di generare un grosso numero di richieste HTTP che rallentano inevitabilmente il sito.

In questa lezione andremo a scoprire come SASS ha rivoluzionato il classico concetto della proprietà @import per creare qualcosa di veramente utile e allo stesso tempo semplice.

Non è assolutamente un segreto che ridurre il numero di richieste HTTP può migliorare incredibilmente le prestazioni del proprio sito. Le stesse immagini che tutti noi inseriamo all’interno del codice CSS è una richiesta HTTP che stiamo facendo al server; in breve, anche se da codice CSS, stiamo dicendo al browser qualcosa come: mi prendi l’immagine xyz.png che devo mostrarla nella pagina?

Di per sé le richieste HTTP non sono niente di male e, anzi, ci permettono proprio di avere il web come lo conosciamo oggi; purtroppo un alto numero di queste comporta dei rallentamenti perché ciascuna connessione perde del tempo per capire dove si trova un file.

Finché utilizziamo un paio di immagini non ci sono problemi, i nostri server possono rispondere bene ad un paio di richieste HTTP e il nostro visitatore non noterà neanche i rallentamenti (dato che si misurano in ms, tendenzialmente poche centinaia); ma se all’interno del nostro CSS sono presenti diverse centinaia di immagini, capisci bene da solo che in questo contesto stiamo parlando di decine di secondi spesi inutilmente.

Lascia il tuo Pensiero